08.06.2016

FCA ALLA SECONDA EDIZIONE DI “PARCO VALENTINO - SALONE & GRAN PREMIO” DI TORINO

  • FCA protagonista assoluta con l'anteprima mondiale della nuova Abarth 595 e l'anteprima nazionale della nuova Fiat 500S.
  • Tra le grandi novità di quest'anno la possibilità di provare le vetture.
  • Sabato 11 giugno è in programma una parata di vetture che raggiungerà la Reggia di Venaria.

FCA partecipa alla seconda edizione del Salone dell'auto di Torino al Parco Valentino dall'8 al 12 giugno, e lo fa in modo straordinario con la presentazione in anteprima mondiale della nuova Abarth 595 e in anteprima nazionale della nuova Fiat 500S.

Ispirata al noto Festival di Goodwood in Inghilterra e ad altri appuntamenti internazionali, la kermesse torinese si caratterizza per l'esposizione delle novità delle più importanti Case automobilistiche nel più antico e famoso parco pubblico di Torino, con ingresso gratuito sino alle 24, dal mercoledì alla domenica. Tra le grandi novità di questa edizione la presenza un'area dedicata per i test drive con la presenza di numerose novità da provare. Per il gruppo FCA ci saranno: le nuove Abarth 595, 124 spider, le nuove Alfa Romeo Giulia e Giulietta, le nuove Fiat 124 Spider e Tipo 5 porte, le Jeep Renegade Trailhawk e Jeep Cherokee Night Eagle.

Come l'anno scorso, per il Gran Premio Parco Valentino, la città di Torino accoglierà centinaia di collezionisti che sfileranno con le proprie fuoriserie nella giornata di sabato 11 giugno. Si tratta di una vera e propria passerella tra le strade della città che prenderà il via in piazza Vittorio Veneto e si concluderà alla Reggia di Venaria, sviluppandosi lungo un percorso di 45 chilometri.

All'interno del Parco del Valentino si corse, dal 1935 al 1955, l'omonimo, leggendario Gran Premio. Oggi, lungo il tracciato che vide sfilare tanti bolidi, i marchi Alfa Romeo, Fiat, Fiat Professional, Jeep, Lancia e Abarth saranno protagonisti esponendo i modelli più rappresentativi delle rispettive gamme. Vetture per tutti i gusti e tutte le esigenze, una proposta complessiva in grado di soddisfare una clientela sempre più ampia ed eterogenea. Sempre lungo i viali del parco sarà presente un'area merchandising Mopar, storico brand americano ormai divenuto punto di riferimento anche in Europa con i suoi servizi, ricambi, accessori e customer care per tutti i marchi di FCA.

Un'esposizione innovativa nel parco più antico e famoso di Torino

L'accesso al Parco del Valentino potrà avvenire attraverso tre varchi intitolati ad altrettanti leggendari piloti che hanno scritto pagine memorabili nella storia delle corse su pista: Nuvolari, Villoresi e Ascari. Lungo il tracciato del leggendario Gran Premio del Valentino, che si corse dal 1935 al 1955, l'auto torna protagonista attraverso una formula espositiva innovativa ed elegante.

Alfa Romeo

La presenza di Alfa Romeo, come d'abitudine, sarà di forte impatto. Il pubblico potrà ammirare quattro modelli Alfa Romeo di attuale produzione: saranno esposte le supercar Giulia Quadrifoglio e 4C Spider, e sarà possibile provare su strada la nuova Giulia 2.2 Diesel da 180 CV. Si tratta del primo motore Diesel della storia di Alfa Romeo costruito interamente in alluminio. Questo quattro cilindri in linea è caratterizzato dal sistema d'iniezione di ultima generazione MultiJet II con Injection Rate Shaping (IRS) e pressioni d'esercizio di 2.000 bar. Il turbocompressore a geometria variabile ad attuazione elettrica rappresenta lo stato dell'arte della meccanica e minimizza i tempi di risposta assicurando, nello stesso tempo, vantaggi in termini d'efficienza. I più raffinati livelli di comfort ed esperienza di guida sono inoltre garantiti dall'utilizzo del contralbero di equilibratura. È disponibile anche la nuova Giulietta equipaggiata con il turbodiesel 1.6 JTDm da 120 CV con cambio automatico Alfa TCT. Questa trasmissione associa i vantaggi tipici dei motori turbodiesel al comfort che solo un cambio automatico può regalare e alla rapidità propria di un cambio doppia frizione: efficienza e piacere di guida.

Protagonista indiscussa la Giulia Quadrifoglio: sintesi del nuovo paradigma Alfa Romeo e massima espressione de "La meccanica delle emozioni", il nuovo modello racchiude in sé 105 anni di eccellenza stilistica e tecnologica Made in Italy. Il suo design distintivo esprime le tre caratteristiche peculiari dello stile italiano: il senso delle proporzioni, la semplicità e la qualità delle superfici. Sotto il cofano debutta un propulsore turbo benzina a sei cilindri da 510 CV, che assicura prestazioni esaltanti: da 0 a 100 km/h in appena 3,9" e una velocità massima di 307 km/h. Il tutto per il massimo piacere di guida in assoluta sicurezza, grazie alla trazione posteriore, a una perfetta ripartizione dei pesi e a soluzioni tecniche uniche ed esclusive. Spiccano il Torque Vectoring, per la massima trazione in uscita dalle curve, l'Integrated Brake System che riduce sensibilmente lo spazio di frenata e l'Active Aero Splitter che gestisce in modo attivo la deportanza anche a velocità sostenute.

4C rappresenta l'essenza sportiva del brand e coniuga uno stile mozzafiato e prestazioni eccellenti. È equipaggiata con la migliore tecnologia derivata dal mondo delle corse. Grazie all'abitacolo monoscocca in fibra di carbonio, all'ampio uso di alluminio e a materiali compositi per la carrozzeria, 4C vanta un rapporto peso-potenza inferiore ai 4 kg. Trazione posteriore e motore centrale, turbo 4 cilindri a iniezione diretta da 240 CV, si traducono in comportamento stradale da supercar: 257 km/h di velocità massima, 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h, 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione massima in frenata.

Fiat

Sotto i riflettori anche le novità del marchio Fiat che sapranno affascinare i visitatori con il giusto mix di funzionalità e design italiano. Ecco allora la nuova Fiat Tipo 5 porte e la seducente Fiat 124 Spider, disponibili anche per le prove su strada, insieme alla nuova Fiat 500S Cabrio, in anteprima nazionale, la risposta ideale per un cliente che ricerca look sportivo e una ricca dotazione di serie.

All'esterno, la nuova Fiat 500S si contraddistingue per il paraurti dal disegno più sportivo sia all'anteriore, con fendinebbia integrati, sia al posteriore con minigonne e spoiler specifici. Inedita anche la vernice "Satin Graphite" per maniglie, calotte degli specchietti e nuovi cerchi in lega da 15" (optional da 16" con trattamento nero opaco diamantato). Completano il look della 500S i cristalli privacy posteriori, il terminale di scarico cromato, le prese d'aria anteriori "black grained" e la grintosa griglia inferiore a nido d'ape. Infine, la gamma cromatica della 500S propone due colori specifici: il metallizzato Azzurro Italia e il nuovo opaco Verde Alpi. Caratterizzazione sportiva anche all'interno, come dimostra l'insieme nero di sedili e imperiale, in contrasto con i pannelli porta e i profili delle sedute, disponibili in azzurro, bianco e giallo. A richiesta, interni in pelle Frau con dettagli bianchi o azzurri. Inoltre, a impreziosire l'abitacolo, contribuiscono i dettagli "Satin Graphite" della fascia plancia e del volante sportivo specifico.

È la stagione giusta per la guida a cielo aperto, e per questo la nuova Fiat 124 Spider catturerà l'attenzione del pubblico: la vettura nasce per essere una roadster emozionale e distintiva. I designer del Centro Stile Fiat hanno sviluppato in uno stile evoluto la bellezza classica della progenitrice del 1966 senza tradirne l'essenza. I tratti del frontale sono decisi, con le due leggere bombature del cofano a sottolinearne le performance. La fiancata vanta proporzioni da vera sportiva, grazie all'architettura meccanica - motore longitudinale e trazione posteriore - e all'abitacolo arretrato. Il cuore della vettura è il propulsore 1.4 Turbo MultiAir da 140 CV. La combinazione tra la tecnologia MultiAir e il turbocompressore assicura una coppia elevata e costante a ogni regime di giri, con un picco di 240 Nm. Il propulsore è abbinato al cambio manuale a sei marce e la trazione posteriore esalta la sportività della vettura. Il tutto con costi di gestione contenuti.

Non mancherà la nuova Fiat Tipo 5 porte, la risposta di Fiat a un mondo che ha nuovi bisogni e nuove modalità di acquisto legate a scelte consapevoli e concrete. Infatti la famiglia Tipo, declinata anche in versione a 4 porte e Station Wagon, vanta la migliore offerta value for money del mercato. I tre modelli condividono la stessa equazione di valore, pur mantenendo ognuna una propria, spiccata, personalità, come i clienti ai quali si riferiscono, siano essi famiglie, coppie o giovani. Sarà possibile apprezzare su strada le doti del turbodiesel da 1,6 litri, dotato di tecnologia MultiJet di seconda generazione che assicura divertimento alla guida, grande autonomia e bassi costi di gestione. Questo motore eroga una potenza di 120 CV a 3.750 giri/min e può essere abbinato al cambio manuale a sei marce o al cambio automatico sempre a sei marce a doppia frizione che grazie alla sua tecnologia garantisce un'erogazione continua di coppia e trazione.

Fiat Professional

Quest'anno esordirà al Valentino anche Fiat Professional con il nuovo Fullback, il pick-up nato dalle reali esigenze del cliente professionale ma, all'occorrenza, capace di affrontare anche le necessità della vita quotidiana. Forte di una storia ultrasecolare e di una grande notorietà nel settore dei veicoli commerciali, oggi il marchio Fiat Professional compie un ulteriore balzo in avanti e completa la sua già ricca gamma di prodotti e servizi progettati su misura per i clienti professionali.

La gamma si articola in tre configurazioni (chassis, cabina estesa e cabina doppia ) e allestimenti per ogni esigenza. Il livello d'ingresso è già particolarmente ricco: sono di serie ABS con EBD, TSA (Trailer Stability Assist, il sistema che aumenta la stabilità in caso di traino), LDW (Lane Departure Warning), sette airbag (frontali , laterali, a tendina e ginocchia guidatore). Le dotazioni interne prevedono sedili in tessuto dark grey "high-grade", multi-information display con illuminazione strumenti regolabile, volante e leva cambio in pelle e infine, aria condizionata e chiusura centralizzata con doppio telecomando. La dotazione infotainment prevede una Radio 2DIN con lettore CD e MP3.

Il top di gamma offre contenuti automobilistici quali fari Bi-Xenon, sedili in pelle anteriori riscaldabili e con sedile guida regolabile elettricamente, Radio 2DIN con display touch da 7 pollici e sistema di navigazione integrato, telecamera posteriore, cruise control con limitatore di velocità, climatizzatore automatico bi-zona e comandi cambio al volante, disponibili sulla versioni con cambio automatico.

Il pick up Fullback è equipaggiato con un motore turbodiesel common rail da 2,4 litri declinato in due livelli di potenza e coppia: 150 CV (113 kW) e 380 Nm oppure 180 CV (133 kW) e 430 Nm. Questo propulsore si caratterizza per il basamento in alluminio dal peso contenuto e per la sovralimentazione con turbocompressore a geometria variabile con intercooler che assicura la massima efficienza. Sono inoltre disponibili due tipologie di cambi: manuale a sei marce o automatico a cinque marce.

Jeep®

Il pubblico della seconda edizione di "Parco Valentino - Salone & Gran Premio" avrà anche la possibilità di ammirare alcuni esemplari Jeep in rappresentanza della gamma SUV più premiata di sempre, nel mese in cui si celebrano i 75 anni. Di scena l'icona Wrangler, la prima Jeep made in Italy Renegade, il medium SUV Cherokee e l'ammiraglia Grand Cherokee.

Sullo stand Jeep Wrangler Rubicon con le sue leggendarie capacità off-road: motore 2.8 turbodiesel da 200 CV di potenza e 460 Nm di coppia, sistema di trazione integrale part-time, marce ridotte e bloccaggi elettronici dei differenziali anteriori e posteriori Tru-Lock per la guida in fuoristrada più estremo. L'inarrestabile modello Rubicon è capace di dominare i percorsi off-road più impegnativi nella massima sicurezza, senza rinunciare a un look ricercato che lascia trasparire come la voglia di avventura possa trasferirsi anche in contesti metropolitani.

Protagonista della rassegna e disponibile per una prova su strada la Jeep Renegade Trailhawk con motore 2.0 Multijet da 170 CV in abbinamento al cambio automatico a nove marce e alla trazione integrale "Jeep Active Drive Low" con rapporto finale di riduzione di 20:1. Si tratta della versione al top della gamma che coniuga in un unico prodotto il meglio della tecnologia off-road firmata Jeep e la massima innovazione motoristica di FCA.

Da provare su strada anche Jeep Cherokee, progettato per eccellere su qualsiasi tipo di superficie, che esprime la sintesi tra innovazione stilistica e tradizione, leggendarie capacità 4x4 e tecnologia. Sullo stand spiccherà l'esclusiva versione Night Eagle che si caratterizza per elementi di design e inserti di colore nero lucido. Tra questi si segnalano: logo frontale "Jeep", cornice della griglia anteriore, inserti nei paraurti anteriore e posteriore, barre sul tetto, cerchi in lega da 18" Executive, logo laterale "Cherokee", cristalli posteriori e lunotto oscurati. Completano l'offerta l'esclusivo logo "Night Eagle" sul portellone, gli interni in tessuto nero Morocco. Ricchissima la dotazione di serie: sistema di infotainment UconnectTM 8,4" Nav, nove altoparlanti con subwoofer, portellone posteriore elettrico, sedile guidatore regolabile elettricamente e sensori di parcheggio posteriori. Sotto il cofano, il 2.2 Multijet con cambio automatico a nove marce e dispositivo di disconnessione dell'asse posteriore

Grand Cherokee è il modello simbolo della premiumness di Jeep e il SUV più premiato di sempre, perfetta sintesi tra potenza, stile, comfort e innovazione tecnologica. Sarà la versione Summit a rubare la scena torinese, grazie ai suoi elementi stilistici unici: fari bi-xeno adattativi, l'esclusivo paraurti anteriore con fendinebbia dalla forma allungata, i doppi terminali di scarico cromati di forma rettangolare e gli esclusivi cerchi in lega a cinque razze doppie da 20 pollici in alluminio cromato. Gli interni sono caratterizzati da un livello qualitativo superiore grazie ai sedili in pelle Premium Natura-Plus, al rivestimento simil-camoscio posto sui montanti anteriori e sul cielo vettura e agli accenti color rame che impreziosiscono i rivestimenti in pelle e i dettagli sulla plancia e sulla consolle centrale.

Lancia

In questo contesto non poteva mancare Lancia, che da sempre esprime eleganza, innovazione e attenzione ai gusti del pubblico femminile. Protagonista è ovviamente la vettura più amata dalle donne italiane, la Lancia Ypsilon, con la nuova serie speciale Mya. Arrivata da poco negli showroom italiani, reintepreta in chiava moderna lo stile distintivo Lancia con le sue linee eleganti e i suoi rivestimenti interni raffinati. I designer Lancia hanno svolto un accurato lavoro di ricerca cromatica, scelta dei materiali e cura dei dettagli, cosicché sulla Nuova Ypsilon Mya le doti di originalità e stile sono ancora più accentuate. Due nuovi colori specifici, il pastello Grigio Ardesia di serie e il tristrato Grigio Lunare, e all'esterno una finitura satinata impreziosisce l'intero profilo della griglia paraurti anteriore, l'inserto della griglia inferiore, le calotte degli specchietti, le maniglie, il logo Y sul baule posteriore e il logo Mya sui passaruota anteriori.

Gli interni sono una reinterpretazione del classico blu Lancia, con inserti grigi che ne fanno l'eleganza. I sedili, come da tradizione del marchio, presentano seduta e schienale in Alcantara® con fianchetti effetto Denim per un tocco di casual-chic. L'accostamento di tessuti diversi è un trend attuale anche nell'alta moda: valorizza le singole specificità e conquista piacevolmente anche il tatto.

Il cliente della Nuova Ypsilon Mya potrà scegliere l'alimentazione che preferisce tra proposte brillanti e "amiche" dell'ambiente, con motori tutti Euro 6 : benzina 1.2 da 69 CV; gasolio 1.3 Multijet II da 95 CV che assicura un basso impatto ambientale (solo 95 g CO2/km), consumi ridotti ed elevato piacere di guida; le versioni Ecochic con doppia alimentazione: il 1.2 GPL/Benzina da 69 CV o il bicilindrico 0.9 TwinAir Turbo Metano/Benzina da 80 CV che fanno registrare basse emissioni, ridotti costi di esercizio e prestazioni brillanti.

Abarth

Lo stand dello Scorpione propone due esemplari a conferma della continua ricerca del "meccanicamente perfetto" tipico di tutte le vetture di Abarth: è questa l'essenza di un brand capace di rinnovarsi continuamente, accettando e vincendo sfide spesso ritenute impossibili. Dopo il lancio di Abarth 124 spider, è arrivata l'evoluzione dell'icona che, dal 2008 a oggi, ha conquistato appassionati a livello globale: si tratta della nuova 595. I visitatori del Salone potranno ammirarle e guidarle entrambe, per scoprirne le doti e le prestazioni.

In anteprima mondiale, la nuova 595. Questa vettura rappresenta l'ingresso nel mondo Abarth e offre di serie tutte le dotazioni necessarie a garantire il divertimento e il piacere di guida tipico delle vetture dello Scorpione. Leader nella sua categoria, la nuova 595 si presenta con una gamma che si declina in tre allestimenti: 595, 595 Turismo e 595 Competizione, cui corrispondono altrettanti livelli di potenza ed elaborazione. Tra le maggiori novità l'aumento di potenza del motore 1.4 T-jet che equipaggia le versioni 595 (145 CV) e 595 Turismo (165 CV), quest'ultima dotata ora di turbina Garrett. Sulla 595 Competizione è adesso disponibile su richiesta il differenziale autobloccante meccanico (Abarth D.A.M.) che migliora la motricità della vettura in condizioni limite; gli ammortizzatori Koni FSD (Frequency Selective Damping) ora sono di serie su entrambi gli assi della vettura.

Il nuovo Abarth 124 spider garantisce tutta l'emozione e la gioia di guidare che solo una vera spider può offrire. Sviluppata grazie alla Squadra Corse Abarth, la vettura esemplifica perfettamente i valori portanti del brand: prestazioni, cura artigianale ed eccellenza tecnica.

Per un dinamismo eccezionale, l'Abarth 124 spider è dotato di un differenziale autobloccante meccanico di serie. Le sospensioni utilizzano uno schema a quadrilatero alto all'anteriore e un'architettura multilink a 5 bracci al posteriore. La meccanica raffinata e l'impiego di materiali speciali hanno permesso di limitare il peso a soli 1060 kg, per un rapporto peso/potenza di 6,2 kg/cv, il migliore della sua categoria; inoltre, la perfetta ripartizione dei pesi in ordine di marcia di 50/50 garantisce feedback e agilità eccellenti.

Sotto il cofano, un potente e affidabile motore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir. Il propulsore eroga 170 CV (ovvero circa 124 cavalli per litro) e 250 Nm di coppia, per una velocità massima di 232 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi. È disponibile con cambio manuale a 6 marce o con il cambio automatico Sequenziale Sportivo Esseesse.

Mopar

Il punto di riferimento per servizi, ricambi, accessori e customer care di tutti i marchi di FCA avrà un proprio spazio all'interno del Salone: si tratta di uno stand dedicato in cui saranno esposte le novità di merchandising create ad hoc per Alfa Romeo, Fiat, Jeep, Lancia, Abarth e Mopar.Nuove collezioni e nuovi stili per Alfa Romeo dopo il cambio del logo e del posizionamento del brand. Anche Fiat avrà delle novità con il lancio di una nuova collezione dedicata alla nuova 500 che include abbigliamento e oggettistica.

La passione sfila per le strade della città

Oltre alla coinvolgente area espositiva, la kermesse "Parco Valentino - Salone & Gran Premio" proporrà un'emozionante dimensione dinamica che sabato 11 raggiungerà il suo momento più spettacolare con una parata dedicata a novità di prodotto, edizioni limitate, concept car e sport car. Ad aprire la parata alle ore 15 sarà una vettura storica: si tratta della Lancia D 25 sport spider che partirà da Piazza Vittorio Veneto e a seguire effettuerà il percorso fino a corso Vittorio Emanuele II e ritorno in piazza Vittorio Veneto. È dell'unico esemplare esistente al mondo della Lancia D25 Sport. La vettura, perfettamente funzionante, fu approntata per permettere ad Alberto Ascari di partecipare alla Carrera Panamericana del 1955, ma la tragica morte del pilota milanese sul circuito di Monza e l'inaspettata decisione del Governo messicano di annullare l'organizzazione della gara comportarono per la vettura l'immediato trasferimento dalle officine al Museo Lancia.

Sullo stand dell'Automobile Club sarà esposta invece una Lancia D 50. La vettura progettata da Vittorio Jano, è una delle otto monoposto costruite per il Campionato del Mondo di Formula 1del 1954 - quella al Salone è la vettura di Villoresi - e in seguito cedute alla scuderia Ferrari che nel 1955 vinse il titolo con Manuel Fangio a conferma che la Squadra Corse Lancia ,composta anche da Alberto Ascari ed Eugenio Castellotti, era sulla strada giusta. La D50 vinse con Ascari il Gran Premio Valentino nel 1955, gara che si disputò su un totale di 90 giri.

Automobile di F1 davvero innovativa per l'epoca, la D 50 adotta un otto cilindri a V posizionato trasversalmente per consentire all'albero di trasmissione di passare a fianco del sedile e non sotto lo stesso, consentendo di abbassare il baricentro della vettura a favore di una stabilità superiore. Il cambio posteriore è trasversale, mentre i caratteristici serbatoi laterali migliorano l'aerodinamica e permettono di mantenere costante la distribuzione dei pesi dall'inizio alla fine della gara.

Centro Storico Fiat

In occasione del Salone, il Centro Storico Fiat garantirà un'apertura straordinaria nelle giornate di sabato e domenica 11 e 12 giugno, con orario continuato dalle 10.00 alle 19.00.

Il Centro Storico ospita una collezione di automobili, cimeli, modellini, opere d'arte e manifesti pubblicitari di artisti che copre l'intera storia della Fiat, e ha sede in Via Chiabrera, 20 in un elegante edificio liberty che fu il primo ampliamento delle officine di corso Dante dove nacque l'azienda. Si trova quindi a poche centinaia di metri dal Parco del Valentino e costuituiscere un'eccellente opportunità di approfondimento storico per tutti i visitatori dell'evento.

Al seguente link è possibile reperire maggiori informazioni sul Centro Storico: http://www.fcagroup.com/it-IT/group/history/Pages/centro_storico.aspx

Formula SAE Italy al Valentino

Anche quest'anno Fiat Chrysler Automobiles ospita - nello stand "Face2Face with FCA" al Salone - tre delle squadre italiane iscritte alla Formula SAE Italy, l'evento tecnico-sportivo organizzato dall'Associazione Tecnica dell'Automobile (ATA).

Ospiti nello stand saranno le Università Italiane che hanno ottenuto i migliori risultati nel 2015: il Politecnico di Milano, l'Università degli studi di Padova e l'Università degli Studi di Firenze.

L'opportunità di esporre al Valentino le monoposto ideate e progettate dagli studenti rientra nelle diverse attività previste nel programma "Face2Face with FCA". Si tratta di un progetto che favorisce l'incontro tra università e mondo del lavoro per la condivisione dell'esperienza FCA al fine di migliorare anno dopo anno prestazioni e risultati.

Alla dodicesima edizione di Formula SAE Italy, che si svolgerà dal 22 al 25 luglio presso il circuito "Riccardo Paletti" di Varano de' Melegari, parteciperanno oltre 2 mila studenti universitari provenienti dai principali atenei di 25 Paesi, suddivisi in 84 team che durante le quattro giornate della manifestazione presenteranno prototipi di auto da corsa elettrici o a combustione interna da loro progettati e costruiti, i quali gareggeranno in una serie di prove in pista e statiche durante l'evento e che saranno infine valutati da una giuria di esperti del mondo automotive.

Fiat Chrysler Automobiles è sponsor di Formula SAE Italy a dimostrazione che l'azienda vuole stringere ulteriormente lo stretto legame con il mondo accademico che caratterizza da sempre le scelte di FCA, stabilendo proficui contatti con i giovani talenti di domani. Con alcuni suoi tecnici e specialisti, Fiat Chrysler Automobiles sarà presente sia nel comitato organizzatore dell'evento, sia nelle commissioni di valutazione dei progetti, sia nel supporto professionale e logistico ai team italiani.

Infine, nel paddock del "Riccardo Paletti" saranno esposte alcune vetture particolarmente a proprio agio in un circuito, a testimonianza del continuo impegno di FCA nello sviluppare soluzioni tecnologiche all'avanguardia nel campo delle vetture sportive.

Torino, 8 giugno 2016