22.05.2018

La comunicazione Fiat vince l'ambito premio "GrandPrix 2018"

Il "GrandPrix" premia tre progetti dedicati all'iconica Fiat 500
  • Il marchio Fiat vince, per la prima volta, l'ambito trofeo "GrandPrix 2018", il più importante premio in Italia relativo alla comunicazione, con l'operazione "Tribute to 500 - Integrated Mktg Communication Campaign".
  • Composta da tre progetti realizzati per celebrare il 60esimo anniversario dell'iconica Fiat 500, la campagna integrata si aggiudica anche il primo posto nella categoria Leader-Evergreen.
  • Premiato anche lo spot "Fiat 500 Missing Parts" sia con il primo posto nella categoria Leader-Flessibile sia con il premio speciale "New York Festivals Special Award 2018".




Il marchio Fiat trionfa al "GrandPrix advertising strategies", il più importante premio in Italia relativo alla comunicazione, vincendo - per la prima volta - l'ambitissimo premio finale, oltre ad aggiudicarsi due primi posti di categoria e un premio speciale. È questo lo straordinario risultato della cerimonia che si è svolta ieri sera presso il Teatro Nazionale di Milano con la consueta conduzione di Piero Chiambretti.


Giunto alla sua 31esima edizione, il prestigioso concorso "GrandPrix advertising strategies" ha visto la partecipazione delle più famose agenzie creative italiane e internazionali che operano nel settore della pubblicità e della comunicazione strategica. Protagonisti assoluti i progetti di comunicazione dedicati all'intramontabile 500. È il giusto riconoscimento alla piccola-grande vettura di casa Fiat che è stata capace di mantenersi fedele a se stessa e al contempo giovane, attraversando sessant'anni di storia e costume, moda e società.


A differenza di tutti gli altri premi dedicati al settore pubblicitario, il "GrandPrix advertising strategies" non concentra la propria attenzione sulla pura creatività, ma sulla costruzione di una vera e propria strategie di marca che sottende ai concept creativi medesimi. Il concorso è diviso in categorie e tutti i progetti vincitori delle singole classifiche concorrono all'assegnazione del premio finale. Quest'anno il titolo della categoria Leader-Evergreen e l'ambito premio finale "GrandPrix 2018" vanno all'operazione "Tribute to 500 - Integrated Mktg Communication Campaign" che si compone dei progetti: lo short movie "See you in the future", il tour europeo "The Fiat 500 Forever Young Experience" e il video "Fiat 500- 60th Anniversary" by Cyriak Harris.


In particolare, lo short movie "See you in the future" è il primo cortometraggio firmato Fiat e interpretato dal premio Oscar® Adrien Brody. Diretto dal regista Ago Panini per l'agenzia Leo Burnett, il filmato è stato proiettato per la prima volta lo scorso 4 luglio, giorno del 60esimo compleanno di Fiat 500, conquistando il pubblico con la sua storia ambientata nella Milano degli anni Sessanta, città dello stile e del design italiano per antonomasia, in un gioco di contrasti tra passato e presente. Il personaggio di Adrien Brody, infatti, si trova catapultato dagli anni Sessanta a un contesto contemporaneo che non gli appartiene, e dà vita a simpatici equivoci con la coprotagonista, l'attrice italiana Anna Manuelli. Il trait d'union tra gli anni della Dolce Vita e i giorni nostri è rappresentato dalla Fiat 500, con il suo successo che dura da sessant'anni. La protagonista femminile, infatti, indossa un abito vintage ma guida una fiammante Fiat 500 Anniversario, la serie speciale che lo scorso anno ha celebrato la ricorrenza dei suoi primi 60 anni di vita. I due ragazzi vivono insieme e con complicità una giornata a Milano a bordo della nuova Fiat 500 Anniversario, tra passato e presente, mentre qualche piccolo malinteso sottolinea la loro appartenenza a epoche diverse. Sono però accomunati dall'amore per la Fiat 500, l'icona capace di unire le generazioni attraverso il suo stile e la sua coolness senza età. Il cortometraggio si conclude con il ritorno a casa di Adrien Brody. "Spero di rivederti nel futuro" è l'augurio sussurrato dall'attore. L'inquadratura finale torna sul divano e mostra il risveglio dell'attore lasciando il dubbio tra presente e passato e tra sogno e realtà. L'unica certezza è che la 500 heritage e la 500 Anniversario sono emblema di una liaison senza tempo e protagoniste della storia del brand Fiat.


Il secondo progetto è il tour europeo "The Fiat 500 Forever Young Experience" che è stato realizzato dall'agenzia Ideal e già vincitore di numerosi premi internazionali. La sua originalità creativa è nell'aver riprodotto in tre città - Cannes, Monaco e Madrid - l'atmosfera del 1957 per celebrare il 60esimo anniversario di Fiat 500, un vero e proprio "viaggio nel tempo". Ogni tappa del tour è stata declinata nel rispetto della cultura locale e delle location selezionate, per concludersi a Madrid con un evento sorprendente grazie a quasi cento tra attori e comparse in costume, ad affascinanti negozi vintage - in rappresentanza di alcune eccellenze del Made in Italy in termini di moda, cibo e design - ed esemplari storici della Fiat 500. Ma protagonista indiscussa in tutte le tappe del progetto "The Fiat 500 Forever Young Experience" è stata la 500 serie speciale dedicata al 60esimo anniversario. Al pari di una diva, per esempio, ha sfilato sul lungomare di Cannes - la cittadina francese famosa per il suo Festival del cinema internazionale - dove è stata accolta dai migliaia di turisti. Lo stesso tributo riscosso nella caratteristica Wiener Platz a Monaco, una delle location più note della città bavarese, grazie al suo piccolo mercato permanente e alla vicina birreria Hofbräuhaus. E oltre settemila visitatori hanno affollato la vivace Calle Jorge Juan da Calle de Serrano, uno dei principali luoghi di svago urbano a Madrid, "illuminandola" con i flash delle loro macchine fotografiche e smartphone per immortalare la vettura prodotta in edizione limitata e numerata.


Il terzo progetto coinvolto nella campagna integrata è il video "Fiat 500- 60th Anniversary" by Cyriak Harris che è stato proiettato lo scorso marzo, in occasione del Salone di Ginevra, sullo stand del marchio Fiat. Ha firmato l'opera Cyriak Harris, il celebre animatore cinematografico inglese noto nel mondo per il suo stile surreale e psichedelico attraverso il quale riesce a creare mondi affascinanti. Proprio da Ginevra sono partiti i festeggiamenti per il 6oesimo anniversario di Fiat 500, un "mito" che supera i confini del mondo dell'automobile per approdare ad altri ambiti anche attraverso contaminazioni artistiche, sino a diventare un vero e proprio oggetto d'arte. E con il progetto di Cyriak Harris, ideato da Krow Communications, la "piccola grande vettura" parla oggi anche il linguaggio dei millennials. In particolare, Cyriak è un autodidatta che, partendo da semplici GIF animate nei primi anni del 2000, è giunto oggi a firmare anche video musicali per artisti famosi. La sua tecnica di montaggio dà origine a una narrazione fantasmagorica capace di esprimere con forza le proprie idee e offrire agli spettatori la narrazione di un mondo tridimensionale in movimento.


Infine, vincente risulta anche il video "Fiat 500 Missing parts" che si aggiudica sia il primo posto nella categoria Leader-Flessibile sia il premio speciale New York Festivals Special Award 2018, assegnato da una giuria americana formata da titolari di agenzie e direttori creativi. Realizzato dall'agenzia creativa Leo Burnett e diffuso l'8 marzo 2017, su Facebook e YouTube, per celebrare la festa della donna e ringraziare in modo non convenzionale tutto il mondo femminile, lo spot racconta il rapporto tra le donne e il mondo dei motori e rende giustizia al fondamentale contributo tecnico apportato dal gentil sesso. Non sarebbe possibile circolare senza carburante, reso più pulito e sicuro dalle scoperte sui catalizzatori minerali della chimica statunitense Edith Flanigen. Si deve a una donna anche l'impianto di riscaldamento, e possiamo guidare senza perdere mai l'orientamento per merito di Hedy Lamarr, attrice e inventrice, che compì studi fondamentali per la messa a punto del GPS. Queste donne hanno dunque reso possibile un utilizzo pratico, sicuro e confortevole dell'automobile.


Torino, 22 maggio 2018

Altre news che potrebbero interessarti